Home

La sensazione di vivere in un’epoca di transizione storica si sta diffondendo sempre più. Ci si rende ormai conto che le difficoltà in cui il mondo, e specialmente l’Europa, si stanno dibattendo non sono la classica “crisi”, cioè un momento congiunturale negativo destinato poi ad essere superato con un rafforzamento del sistema (che impara attraverso le sue difficoltà), ma costituiscono un passaggio epocale verso un futuro in cui i nostri parametri di comprensione e di organizzazione saranno profondamente modificati.

L’ambizione delle giornate di studio è di stimolare il contributo della storiografia italiana e internazionale, specialmente di quella più giovane, ad un dibattito che sul piano internazionale si sta affermando sempre più come centrale.

Guarda le interviste!